• Lorenzo Cappelletti

Giethoorn: un villaggio senza strade

Nella provincia dell’Overijssel (est dei paesi bassi) esiste un villaggio totalmente privo di strade. Il nome del paesino è Giethoorn -Gietern nel dialetto locale- ed è stato fondato all’inizio del XIII secolo da una setta di flagellanti, fuggiti dalle persecuzioni. Il nome originario (geitenhoorn, “corno di capra”) si riferiva alle numerose corna di capra selvaggia rinvenute nelle torbiere della zona: le corna sono quindi divenute un vero e proprio simbolo del centro abitato, venendo quindi inserite nello stemma del villaggio. La località è soprannominata anche la “Venezia dei Paesi Bassi”, o la “Venezia verde” proprio grazie ai suoi numerosi canali e ponti (più di 176), che la rendono conosciuta anche sul piano turistico; si trova nel mezzo di un parco naturale, chiamato De Wieden, costellato di torbiere acquitrinose. Gli abitanti di Giethoorn hanno solo due alternative per spostarsi da un’abitazione all’altra in questo splendido paesino: per mezzo di un’imbarcazione o con la bicicletta.

3 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti